ANDREA TORTORA

 

CERCARE L’ORIGINALE NELLE ORIGINI

 

Figlio di pasticceri e con un forte curriculum internazionale alle spalle, da Parigi a Londra, da Singapore a Venezia, Andrea Tortora è dall’estate del 2015 alla guida della pasticceria del ristorante, tre stelle Michelin, St. Hubertus del Rosa Alpina Hotel & Spa di San Cassiano (Val Badia). È anche Maestro Ampi e le guide de Il Gambero Rosso e Identità Golose lo hanno nominato Chef Pasticcere dell’anno 2017.

 

Andrea Tortora
ph: Daniel Töchterle

 

«Davanti alla grandezza della tradizione italiana si è insinuata in me la coraggiosa ipotesi che la sottrazione sia un’occasione. Il mio ruolo è semplicemente quello di rispettarla, di presentarla al meglio e renderla accessibile tramite i canali contemporanei»  Andrea Tortora

 

Visto il successo riscontrato lo scorso Natale, Andrea Tortora prosegue con il progetto AT Patissier, che si affianca all’attività svolta al ristorante, con l’obiettivo di offrire grandi lievitati d’autore caratterizzati da fresca eleganza contemporanea. La sua proposta è quella di un grande classico della pasticceria italiana, il Panettone Glassato nel formato da 1 kg, affrontato senza nessun compromesso sulla qualità della materia prima (vaniglia Tahiti, canditi Agrimontana, cacao Domori, burro di latteria e uova fresche) e sulla lavorazione del lievito madre. Forte è l’attenzione anche al packaging perché il lievitato è proposto in un’elegante latta metallica total black la cui grafica è stata curata dall’illustratore milanese Gio Pastori.